Cosa c'è in quel pannolino?

Di tutti i colori!

Dal momento in cui nasciamo genitori iniziamo ad occuparci di cose fondamentali… Tipo: il numero di poppate o ruttini che il nostro fagottino fa nell’arco della giornata, i pannolini strapieni e svolte strabordanti, e ammettiamolo… si! Anche le diverse sfumature di palette della loro cacca!

Ecco che ci viene in aiuto però un libro molto utile e interessante, della dr.ssa Linda F. Palmer, “Baby Poop”.

Conosciamo meglio i possibili colori, in modo da sapere se possiamo stare tranquille e quando (con foto alla mano) contattare il pediatra di riferimento.

 

Verde

Quando la bile (che dà alle feci il suo colore) diventa verde, è perché sono state fatte passare attraverso il sistema digestivo del bambino per qualche motivo e non sono rimaste in giro abbastanza a lungo da consentire la scomposizione della bile.

 

La causa più comune è l’intolleranza alimentare, ai componenti del latte in formula, agli alimenti nella dieta della madre che allatta o alle proteine ​​del latte vaccino o ad altri alimenti nella dieta di cibi solidi.

-glassa colorata, caramelle o dessert di -gelatina

-spirulina, spinaci o kiwi

-uva

– Pedialyte

-eccesso di bilirubina associata a ittero per squilibrio tra primo latte e latte maturo

-Frenulo linguale corto

-ingrediente DHA / ARA nel latte in formula

-integratori di ferro

-bile da reazione di intolleranza alimentare

-ferro nel latte in formula

-un comune raffreddore

-malattia infiammatoria intestinale

-bile dal virus intestinale

– dentizione.

 

 

Giallo senape

Il giallo senape è il colore normale e sano della cacca per un bambino che non riceve altro che latte materno. Una volta che viene somministrato un biberon di latte artificiale o qualsiasi tipo di cibo, si verifica uno sviluppo della flora più maturo, che imbrunisce le feci e diminuisce la protezione dell’intestino allattato al seno.

 

In un bambino le cui feci sono normalmente brune o marroni, se la cacca appena gialla accade in un bambino molto malato, che mostra febbre e vomito, il protozoo, Giardia, potrebbe esserne la causa sfortunata.

Le feci gialle possono rappresentare un disturbo da malassorbimento, come la celiachia. In tal caso, i grassi non assorbiti possono essere visti nelle feci, aggiungendo una colorazione giallo chiaro.

 

Altre possibilità includono reflusso gastroesofageo, disturbi della cistifellea, disturbi del fegato e infiammazione del pancreas. Sebbene le infezioni intestinali portino spesso cacca verde, a volte possono portare giallo.

 

La sindrome di Gilbert è una stranezza genetica poco conosciuta che colpisce in realtà dal 3 al 7% degli americani, causando attacchi occasionali di ittero non dannoso e feci gialle.

 

 

Vinaccia

Una serie di disturbi molto rari comporta la mancanza di enzimi nella formazione dell’eme, una parte dell’emoglobina nel sangue. Gli intermedi del processo di formazione dell’eme, noti come porfirine, si accumulano e vengono escreti nelle urine e nelle feci. I disturbi sono noti come porfirie. Un bambino che soffre di porfiria avrà feci o urina violacee occasionali o frequenti. Il colore esce più intensamente dopo essere stato esposto alla luce per un po’ di tempo, con la tonalità dal rosso al viola a seconda della lunghezza d’onda della luce, e ha un aspetto molto diverso alla luce artificiale che alla luce naturale.

 

Questi bambini saranno essi stessi sensibili alla luce solare e dovranno stare lontani dal sole.

 

 

Viola

In natura, l’uva concord, il succo d’uva, patate viola o coloranti artificiali possono causare cacca viola.

 

Alcune madri usano il “violetto di genziana” sui capezzoli o all’interno della bocca del bambino per trattare il mughetto. Si dice che questo colorante viola incredibilmente intenso non faccia divenire viola le feci.

 

 

Nero

Banane, Pedialyte rosso, biscotti Oreo, frutti di bosco, prugne, caramelle nere, liquirizia deglicerizzata (DGL), matite, cenere, carbone della legna, pallini di piombo, piombi da pesca, saldatura al piombo, goccine anti coliche, integratori di ferro, ferro nel latte in formula, cereali fortificati con ferro in eccesso.

Sanguinaccio, carne cruda, naso sanguinante, reflusso grave, danni da farmaci, ulcera.

Piccoli fili neri corti provenienti da una banana fresca proposta a un sistema digestivo immaturo.

 

Una volta escluse le possibilità più semplici, il nero può significare sangue digerito, e questo potrebbe essere serio.

 

Gli integratori di ferro causano un verde-nero. Il sangue digerito non sembrerebbe affatto verde.

 

Se sai che il tuo bambino ha un grave reflusso, la scoperta del nero nella sua cacca può significare che l’acido ha provocato infiammazione all’esofago fino al punto di sanguinare. Occasionalmente, a un bambino piccolo vengono diagnosticate ulcere sanguinanti o gastrite.

 

 

Argento

Antibiotici sulfamidici, sanguinamento intestinale con ostruzione.

 

La cacca di color argento o alluminio si verifica quando un’ostruzione biliare è accoppiata alla presenza di sangue digerito. In genere, il sangue digerito trasforma le feci marroni in nere, ma trasforma le feci bianche in colore argento.

 

Possono anche verificarsi in un bambino con trattamento per la diarrea con antibiotici sulfamidici.

 

Se non è il risultato di farmaci, le feci d’argento richiedono cure mediche rapide.

 

 

Rosa

Uno spiccato color rosso rosato può provenire dalle barbabietole e da alcuni altri alimenti.

 

Il rosso rosato può anche provenire da un vecchio pacchetto di lassativi. Le versioni più recenti di lassativi non contengono l’ingrediente rosa fenolftaleina.

 

 

Arancio

L’olio nella cacca grassa malassorbito sembra spesso arancione.

 

Il consumo di pesce escolar può rendere la cacca arancione. Sebbene l’escolar non sia un pasto comunemente scelto per i bambini piccoli, il tonno lo è. Oggi, gran parte del tonno bianco venduto è falso, in realtà è escolar. Il pesce escolar irrita l’intestino e provoca un’insolita diarrea cerosa che rappresenta il rilascio di un grasso indigeribile dal pesce. L’olio di pesce può anch’esso causare questa colorazione.

 

▶️Il materiale polveroso color salmone o mattone verso la parte anteriore del pannolino non è cacca arancione; piuttosto, è la pipì ad alto contenuto di cristalli di acido urico. Questa è una scoperta comune nei neonati nella prima settimana. Se trovato più di una o due volte, assicurati che il tuo bambino riceva molto latte. Se trovato in un bambino più grande, può essere un segno di disidratazione da diarrea o di qualche altro problema.

 

 

Marrone

Normale cacca di bimbo nutrito con latte artificiale o allattato al seno che riceve aggiunte di formula; ferro, integratori alimentari o antibiotici.

Da marrone chiaro a marrone è il colore normale per un bambino che riceve qualsiasi formula o cibi solidi.

 

Se il tuo bambino allattato esclusivamente al seno che fa la cacca giallo senape inizia a sviluppare feci brune o marroni, la spiegazione più probabile è che qualcuno gli sta portando di nascosto un po’ di latte artificiale, integratori di ferro, succo di prugna o altri cibi solidi. Ognuno di questi conterrà ferro libero che nutre più batteri di tipo adulto (come enterococchi, clostridi, streptococchi ed E. coli), che quindi superano ampiamente i lattobacilli e i bifidobatteri altamente protettivi dell’intestino di un bimbo allattato esclusivamente al seno.

 

L’uso di antibiotici può anche alterare la flora distruggendo quella benefica, consentendo così ai batteri più difficili di prendere piede e trasformare la cacca in marrone. Una volta che le cacca cambia colore in marrone per una di queste cause, potrebbe non tornare mai più gialla.

 

Alcuni bambini allattati esclusivamente al seno fanno la cacca più marrone già dall’inizio. Potrebbero essere nati con taglio cesareo, potrebbero aver ricevuto integrazioni di formula in ospedale, o potrebbero essere stati limitati nelle poppate per alcune ore dopo la nascita e accontentati con glucosata.

 

 

Verde scuro

Il meconio verde intenso è normale cacca per i primi giorni di un neonato. Questo è denso e appiccicoso quasi inodore e un mix di liquido amniotico concentrato, bile, muco, capelli e cellule morte.

 

Quando gli integratori di ferro o la formula dati al bambino forniscono più ferro di quanto ne abbia bisogno, l’eccesso trasformerà le feci da verde scuro a quasi nere (e dure).

 

 

Rosso

Pomodoro, gelatina rossa, coloranti, antibiotici. Sanguinamento da uso di antibiotici, intolleranza al latte, ragadi da costipazione, infezione, intussuscezione.

Alcuni antibiotici, a volte producono un colore rosso nelle feci, ma qualsiasi uso di questi farmaci può anche portare a un vero sanguinamento intestinale.

 

Occasionalmente si osservano tracce di sanguinamento intestinale a causa di reazioni agli ingredienti nel latte artificiale, al latte vaccino o ad altri alimenti problematici nella dieta della madre che allatta, o alla somministrazione di latte vaccino puro ai bambini di età inferiore a un anno.

 

La diarrea sanguinolenta può derivare da un’infezione e necessita di osservazione medica. Nuove striature nelle feci o nel pannolino possono derivare da piccole ragadi lungo e appena all’interno dell’ano, dalle grandi dimensioni, dalla ruvidità o dall’eccessiva spinta delle feci dure.

 

La cacca che sembra color lampone, come la gelatina di ribes rosso, con sangue e muco gelatinosi, rappresenta una sorta di blocco intestinale noto come intussuscezione. Ciò richiede cure mediche urgenti. Non aspettare che il dottore ti richiami.

 

 

Bordeaux

Emorragia nell’intestino medio

Questo colore rosso intenso, tra il rosso sangue e il nero, si verifica quando il sanguinamento proviene da qualche parte nel mezzo dell’intestino, perché il sangue viene digerito solo parzialmente. Da trattare seriamente, come con il sangue nelle feci.

 

 

Technicolor

Coloranti alimentari artificiali, barbabietole, bacche scure, alte dosi di carote, curcuma, coloranti alimentari.

 

Il bambino, o forse la mamma che allatta, ha consumato una quantità di colorante alimentare in un dolce di gelatina, bevande a base di succo artificiale (incluso Pedialyte), caramelle colorate o glasse decorative. Poiché alcuni elementi della colorazione possono scomporsi più di altri, a volte il risultato del colore finale di un colorante alimentare non è lo stesso di quando è entrato.

 

I pigmenti alimentari naturali a volte possono essere degradati meno dall’intestino dei neonati che dai sistemi digestivi degli adulti.

Le barbabietole possono colorare feci e delle urine.

I pigmenti arancioni possono derivare da alte dosi di carote e le bacche scure possono fornire alcune belle tonalità blu o nere.

Gli integratori di curcumina (curcuma) o le spezie al curry possono conferire bellissime sfumature di giallo arancio alle urine e alle feci.

 

Altre colorazioni, spesso pesanti, si verificano nella cacca del bambino quando i cibi solidi escono semplicemente nello stesso modo in cui sono entrati. Pezzi di pomodoro possono imitare il sangue e potrebbero essere controllati per distinguere tra i due. I chicchi di mais parziali e interi sono abbastanza comuni dopo un pasto con questo cereale, anche negli adulti.

 

 

Grigio chiaro

Vermi, carta, pus, muco, antiacidi contenenti calcio o alluminio, integratori di calcio, clistere di bario, colera, blocco dei dotti biliari, reazione di Tylenol

 

I piccoli fili bianchi ondulati nella cacca del bambino sono vermi.

Piccoli pezzi bianchi e solidi provengono dal bambino che mastica le pagine del libro.

Piccoli schizzi di materiale bianco simile a pus accanto potrebbero derivare da un’infezione intestinale, anche se probabilmente è solo muco.

 

Una grave malattia nel mondo in via di sviluppo, il colera, crea cacca altamente acquose che contengono piccoli pezzi di sostanza bianca.

 

Al di là di queste possibilità, le feci che si avvicinano veramente al bianco, a volte indicate come color argilla o gessose, possono indicare che qualcosa sta bloccando il dotto biliare e impedendo alla bile di entrare nell’intestino tenue. A meno che un bambino non sia in grande difficoltà, non è considerata una situazione di pronto soccorso, ma sarebbe da fare una telefonata per sicurezza.

 

Un’interruzione rara ma grave della funzionalità epatica che porta a feci pallide e a ittero può derivare dall’uso di paracetamolo (Tylenol).

 

 

Giallo tenue

Problemi pancreatici, malassorbimento, blocco dei dotti biliari

 

Le feci giallo pallide possono rappresentare problemi al pancreas.

 

I grassi non assorbiti dal malassorbimento di sostanze nutritive, come nella celiachia, possono creare una colorazione gialla.

 

Le feci per lo più di colore giallo pallido rappresentano le stesse preoccupazioni della cacca da grigia a bianca, un blocco del dotto biliare. A meno che il bambino non vomiti o sia in grave difficoltà, si può aspettare fino all’orario di lavoro per chiamare il medico.

 

 

 

 

 

 

Samantha Mazzilli

Mamma della provincia di Varese.
Dal 2016 Peer Counselor (Custodi del Femminino ®️) in Allattamento Materno,
Custode della Nascita ®️ per offrire supporto e sostegno pre e post gravidanza, Educatrice Mestruale®️ per accompagnare la Donna nelle sue fasi mestruali.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *