Corsi ed eventi eventi

SAM 2019 Potere ai genitori per favorire l’allattamento materno

Con l’ausilio della dr.ssa Giusy Acanfora, Educatrice Perinatale e Facilitatrice in Allattamento

L’incontro era incentrato sulla potenzialità genitoriale, del proprio bagaglio biologico e fisiologico rispetto ad un tema come il Nutrimento del proprio bambino.

Le mamme hanno presentato questioni riguardo l’allattamento cosiddetto “prolungato”, ovvero dai 12 mesi in avanti.

Allattamento e rientro a lavoro con tutti i dubbi in merito, come gestire eventuali obiezioni sociali rispetto ad un Allattamento oltre i canonici 6 mesi, come approcciarsi alle prime regressioni sia del sonno che delle poppate dei propri bimbi rispetto ai nuovi progressi conseguiti in ambito psicologico o motorio.

Molte di loro hanno dovuto purtroppo rinunciare al proprio impiego dopo esplicite richieste di orario full (impossibile per una mamma ancora in Allattamento) o velate insinuazioni legate alla propria condizione di donna e madre. 

Abbiamo riscontrato insieme alle mamme che per rafforzare il potere e l’autostima dei genitori è necessaria una corretta informazione soprattutto da parte degli operatori che vengono giustamente riconosciuti come punto di riferimento.

Ad oggi purtroppo vengono offerti alle mamme consigli totalmente errati o incompleti da chi dovrebbe essere opportunamente formato.

Questo unito ad una sempre più capillare presenza sul territorio di gruppi di auto aiuto tra mamme può aiutare a ristabilire l’equilibrio della Diade e sostenere i genitori nella loro figura all’interno della famiglia e rafforzare in loro la sicurezza dei propri mezzi.

È necessario anche che i datori di lavoro siano sempre più consapevoli del fatto che la Donna possa e voglia divenire Madre e con ciò tutti i diritti che ne conseguono.

Orari flessibili, luoghi appropriati per poter eventualmente ricorrere al tiralatte ed evitare di nascondersi in bagno, e quindi la possibilità di mantenere la fresco il proprio latte evitando alla mamma di munirsi sempre di borsa frigo.

Questi sono diritti di una madre, di una Diade.

E lavoreremo tutti insieme affinché si possa raggiungere quel rispetto che tanto meritano.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *