Allattamento Casi particolari

Allattamento durante la gravidanza

IMG_20200319_164535

È sicuro allattare durante la gravidanza?

Sì, nella maggior parte dei casi. In questo momento nessuno studio medico è stato fatto sulla sicurezza dell’allattamento materno durante la gravidanza così è impossibile elencare eventuali controindicazioni definitive.  Se sai di avere una gravidanza complicata, come perdita di peso, sanguinamento o segni di parto pretermine, dovresti risolvere i problemi nella tua situazione con il tuo medico – a seconda della tua situazione e i tuoi sentimenti che puoi decidere se continuare con l’allattamento, ridurlo o interromperlo è la scelta migliore.

Aborto spontaneo/Rischio di travaglio  pretermine 

Questa è una preoccupazione comune, ma non sembra avere fondamenta solide. La recensione di Hilary Flower sulla ricerca a tema utero in gravidanza rivela che in realtà non esiste teoria base per il fatto che l’allattamento possa portare ad aborto spontaneo o parto pretermine in gravidanze sane.  Invece l’utero fornisce molte garanzie che impediscono una forte reazione all’ossitocina rilasciata durante l’allattamento.

Anche se si verificano contrazioni uterine durante l’allattamento, sono una parte normale della gravidanza. Simili alle contrazioni si verificano spesso durante il rapporto sessuale, che molte coppie continuano ad avere durante la gravidanza.

Le poppate influenzeranno il nutrimento del mio bambino non ancora nato o le mie riserve?

Questa preoccupazione è valida per le madri malnutrite, ma se sei ragionevolmente ben nutrita, il tuo corpo può continuare a venire incontro ai tuoi bisogni e quelli di entrambi i bambini non ancora nati e l’allattamento del più grande. Madri anemiche, senza latte, vegane, che prendono ferro supplementare o hanno problemi a guadagnare abbastanza peso possono richiedere una speciale considerazione dietetica. Lasciatevi guidare dalla vostra fame e sete.

 

La salute del lattante

Il tuo bambino trarrà beneficio dall’allattamento nel secondo anno e oltre. Il latte è altrettanto sicuro durante la gravidanza, ma la gravidanza può far diminuire il latte e può anche motivare madre e figlio a svezzare.  Quindi se la gravidanza fa sì che un bambino riceva meno latte, il bambino trarrà proporzionalmente meno vantaggi per la sua salute. Infatti, lo svezzamento prima dei due anni aumenta il rischio di malattia per il bambino, secondo l’American Academy of Family Physicians. Se tuo figlio dipende dal tuo latte, puoi prendere in considerazione l’integrazione se la produzione cala.

Capezzoli doloranti e irrequietezza durante la gravidanza

Molte madri avvertono dolore ai capezzoli durante l’allattamento durante la gravidanza.  Altre segnalano irrequietezza e irritazione. Questo varia ampiamente da madre a madre ed è dovuta principalmente a cambiamenti ormonali. Il dolore può anche essere aggravato dalla diminuzione della produzione di latte in seguito a problemi di attacco. 

  

Il latte durante la gravidanza

La maggior parte delle madri che allattano durante la gravidanza notano una diminuzione della produzione di latte entro la metà della gestazione, a volte come già dal primo mese.  La diminuzione della produzione di latte di solito si verifica nonostante le poppate continue o aumentata frequenza, anche se il 30% delle donne in gravidanza non lo sperimentano. La produzione può aumentare verso la fine della gravidanza mentre inizia la produzione di colostro.

Durante la gravidanza, anche il latte maturo sta diventando gradualmente colostro. Continuerai a produrre colostro durante l’ultima parte della tua gravidanza – il tuo bambino più grande non potrà “consumarlo”.  Una volta che il nuovo piccolo è nato, produrrai colostro per poco tempo, poiché il latte maturo arriverà entro pochi giorni.

In che modo l’allattamento al seno influirà sulle nausee mattutine?

Innanzitutto bisogna dire che per alcune mamme l’allattamento al seno può innescare una sensazione di nausea al di là delle nausee mattutine classiche. La calata del latte in particolare può portare una sensazione di nausea.  Tra i lati positivi, sembra che molte mamme soffrono meno malessere mattutino in generale quando allattano. Alcune mamme scoprono che possono sopportare la nausea apportando aggiustamenti durante l’allattamento; altre trovano che la riduzione delle poppate o lo svezzamento siano in definitiva la scelta migliore.

 E se volessi svezzare?

La gravidanza ha modo di indurre le mamme a pensare allo svezzamento, soprattutto se trasforma l’allattamento in un’esperienza disagevole. È importante che la mamma prenda in considerazione le proprie esigenze al momento di prendere decisioni sull’allattamento. Molte mamme iniziano riducendo la durata delle poppate o allungando il tempo tra di esse.

 Mio figlio si staccherà da solo durante la gravidanza?

In uno studio, il 26% dei bambini si è auto-svezzato durante la gravidanza. Alcuni bambini si staccheranno ad un certo punto della gravidanza e poi “si riattaccheranno” in un secondo momento, o in gravidanza inoltrata quando arriva il colostro o dopo la nascita.  Se tuo figlio ti svezza potrebbe voler pensare che sei aperta questa possibilità, in questo modo sarai pronta a rispondere se la situazione sorge!

by Hilary Flower, MA, author of Adventures in Tandem Nursing, and Kelly Bonyata, BS, IBCLC, kellymom.com
Based upon information from the book 
Adventures in Tandem Nursing (© 2003, LLLI) by Hilary Flower 
Liberamente tradotto da Samantha Mazzilli

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *